I Partner

Università del Molise 27 Feb

Università del Molise

L’Università del Molise è composta da 6 Dipartimenti coinvolti nella ricerca e nell’insegnamento, le cui aree sono le seguenti: Dip. di Scienze Agrarie, Ambientali e Alimentari; Dip. di Economia, Gestione, Società e Istituzioni; Dip. di Studi Umanistici, Istruzione e Scienze sociali; Dip. di Bioscienze e Territorio; Dipartimento di Diritto; Dip. di Medicina e Scienze della salute.

Sia nelle aree di ricerca che in quelle didattiche l’Università è attiva in programmi internazionali, tra cui LLP per studenti, insegnanti e mobilità del personale per studio e collocamento (Erasmus) ed educazione degli adulti, in particolare nel campo della cittadinanza attiva ed europea, dell’apprendimento intergenerazionale e dell’inclusione sociale. L’Università del Molise conta 4 campus universitari, 9.000 studenti, 105 dottorandi e circa 600 tra docenti e personale non docente. Inoltre, conta 19 Centri, ed è dotata di diversi laboratori, multimediali e linguistici, una ricca biblioteca e un centro sportivo. Il Dipartimento di Scienze Agrarie, Ambientali e Alimentari lavora attraverso l’interazione tra diverse materie con particolare riguardo alla chimica, economia, microbiologia, tecnologia alimentare, fisica, biochimica, botanica, genetica, anatomia e fisiologia animale, produzione animale, protezione delle piante e professionale, discipline che caratterizzano la Facoltà di Agraria. Attualmente ha 51 membri di Facoltà e coordina importanti progetti di ricerca nazionali e internazionali. È fornita di diversi laboratori dotati di strumenti sofisticati e aiuta notevolmente l’attività didattica offrendo un prezioso tutorato agli studenti. Promuove inoltre attività di consulenza a beneficio di enti pubblici e privati. Il laboratorio di Zoocoltura che appartiene al Dipartimento, nell’ambito del programma di conservazione della biodiversità, viene attivato nella conservazione ex situ della biodiversità di alcune specie animali, tra cui il pesce, mediante l’immagazzinamento dei loro gameti nelle banche genetiche.

Sito ufficiale : http://www.unimol.it/